Centrali frigorifere a doppio inverter

Centrali frigorifere a doppio inverter

Tecnologia a doppio inverter: garanzia di risparmio energetico

Centrali frigorifere a doppio inverter

Le necessità primarie alle quali una centrale frigorifera deve poter rispondere sempre sono:

  • la fornitura della potenza frigorifera necessaria alle varie utenze
  • la possibilità di fornire almeno il 50% della potenza frigorifera anche in caso di avaria di un componente e di fuori servizio della centralina elettronica (funzionamento in elettromeccanico)
Accanto a queste due funzioni primarie, negli anni si sono sempre più intensificate altre esigenze legate alla “qualità del freddo prodotto”, quali:
  • riduzione dei consumi elettrici della centrale frigorifera per lo svolgimento della sua funzione;
  • regolarità di erogazione della potenza frigorifera con riduzione “pendolazione” della pressione e quindi temperatura della sorgente fredda, che si traduce in una migliore qualità della conservazione del prodotto;
  • affidabilità elevata e ridotta manutenzione;
  • facilità di installazione e soprattutto di utilizzo.
Attualmente, quello che i principali costruttori di centrali frigorifere producono ed offrono al mercato sono centrali frigorifere che funzionano ON/OFF sulla chiamata del controllore della centrale.
 
Il sistema con una centrale ad inverter è senza dubbio il migliore dal punto di vista del risparmio energetico e prevede una centrale unica con 2 o 3 compressori a DOPPIO INVERTER, che viene impiegata a servizio di banchi frigoriferi, murali, celle frigorifere, isole e quant’altro necessiti di potenza frigorifera per lo svolgimento della sua funzione.
 
Questo sistema innovativo è capace di adeguare la potenza frigorifera fornita al carico termico in tempo reale determinando cosi le condizioni ottimali di funzionamento dei compressori.
 
Praticamente il consumo elettrico è sempre perfettamente proporzionato alla richiesta di freddo e si ha anche una notevole riduzione del deperimento meccanico dei compressori. In caso di guasto di un compressore, il compressore restante riesce a sopperire fino al 75% del bisogno totale.
 
Il tutto è controllato elettronicamente, in caso malaugurato di guasto del controllo elettronico, il sistema continua a funzionare in elettromeccanico e trasmette direttamente la segnalazione del guasto
 
Il risparmio energetico è calcolato in circa il 30-35% rispetto all'impianto tradizionale